Link Tracking Protection (iOS 17): la nuova sfida per l’Industria delle Email

CONDIVIDI L’ARTICOLO

Il mondo di magnews - 5 MIN. DI LETTURA

Aggiornato: Ottobre 2023
magnews

Digital Marketing Platform

Con l’arrivo di iOS 17, Apple ha sollevato nuove sfide per l’industria delle email, presentando la Link Tracking Protection (LTP), una nuova funzionalità a supporto della tutela della Privacy dei propri utenti che ha destato l’interesse di molti negli addetti al settore.

Potresti chiederti come funzionerà concretamente la LTP o come Apple altererà gli URL quando un brand invia email ai propri clienti? Quali parametri stanno specificamente prendendo di mira? C’è un modo per prevenirlo? Sono tutte ottime domande alle quali risponderemo in questo articolo.

Un’Introduzione da iOS 15 e Apple Mail Privacy Protection

Per comprendere appieno la LTP, è importante ricordare il precedente intervento in questo ambito sempre da parte di Apple introdotto con iOS 15: la Apple Mail Privacy Protection (AMPP). Questa funzionalità ha trasformato profondamente la lettura delle metriche nel mondo dell’Email Marketing, cambiando il modo in cui vengono gestite le immagini e i pixel di tracciamento dell’apertura nelle caselle di posta degli utenti. Per maggiori informazioni potete leggere i nostri precedenti articoli sul tema:

Come funziona il normale tracciamento dei click sull’Email

In ambito Email il tracciamento dei click sui diversi link inseriti all’interno del corpo email funziona mediante un sistema di riscrittura e di redirect.

Spieghiamo meglio il tutto con un esempio pratico.

Immagina di gestire una newsletter per un negozio online di scarpe, e vuoi monitorare l’efficacia della promozione di un nuovo modello di sneaker. Nel tuo messaggio, includi un link come questo: www.negozioscarpe.com/sneaker-nuove-arrivate

 

Quando invii l’email ai tuoi iscritti, le piattaforme di email marketing come magnews riscrivono l’url di destinazione, rendendolo simile a qualcosa del genere: 

Link tracciato: mn.negozioscarpe.com/nl/web?c=1d4&fs=mc&h=6ssjgv0fkhjjc3pqa43oomk2e&i=14i&…

La parte messa in risalto è una componente fondamentale del tracciamento, dato che consente alla piattaforma di riconoscere contatto e newsletter di partenza.

Quando i destinatari aprono l’email e cliccano sul link, magnews

  • riconosce il contatto,
  • riconosce la newsletter ti partenza
  • traccia il click fatto dal contatto sulla newsletter
  • (se opportunamente configurato) aggiunge in automatico i parametri di Analytics impostati (ad esempio gli UTM)
  • redirige la navigazione del contatto al sito target

 

Link di destinazione: www.negozioscarpe.com/sneaker-nuove-arrivate? utm_source=magnews&utm_medium=email&utm_campaign=nuove-arrivate

In questo modo è quindi possibile monitorare quanti utenti hanno effettivamente cliccato sul link delle nuove sneaker e (utilizzando gli obiettivi di conversione e il tracciamento web) persino quanti di loro hanno completato un acquisto sulla pagina di destinazione.

Questi dati sono fondamentali per valutare l’efficacia delle campagne e prendere decisioni informate per ottimizzazioni future.

La Link Tracking Protection (LTP): quali impatti sul tracciamento Email

Per gli addetti al settore, la nuova funzione più preoccupante di iOS 17 è Link Tracking Protection (LTP), che rimuoverà in automatico i parametri di tracciamento identificabili dall’URL quando un utente:

  • sta navigando in modalità privata su Safari oppure
  • utilizza Apple Mail o Messaggi.

Questo renderà molto più complicato tracciare gli utenti attraverso piattaforme dalle campagne pubblicitarie e, per alcune piattaforme di email marketing, tracciare i click degli utenti.

Quali parametri URL sta mirando Apple?

Apple sta cercando di rimuovere tutti i parametri URL che potrebbero contenere informazioni personali identificabili (PII) mentre navighi da un sito all’altro. Al momento della stesura di questo articolo, i campi interessati includono, ma non sono limitati a, Facebook Click ID (FBCLID), Google Click ID (GCLID) e Twitter Click ID (TWCLID), e i parametri di tracciamento di alcuni tool di Email marketing americani (mc_eid, ml_subscriber, __hssc, etc.)

Le informazioni come i parametri di Google Analytics (i famigerati UTM) o Adobe Analytics vengono preservate.

E’ importante notare come questo elenco possa in ogni caso variare nel tempo e nuovi parametri ad oggi non trattati / rimossi da Apple, lo possano essere domani.

Come altererà Apple l’URL?

Nei test effettuati, la LTP di Apple rimuove semplicemente i parametri URL mirati, mantenendo intatta la struttura di base dell’URL. È interessante notare che questa funzionalità è in grado di effettuare questa operazione in modo selettivo, garantendo che solo i parametri mirati vengano eliminati.

Ad esempio:

www.negozioscarpe.com/sneaker-nuove-arrivate?fbclid=123&utm_source=magnews&utm_medium=email&utm_campaign=nuove-arrivate

Diventa:

www.negozioscarpe.com/sneaker-nuove-arrivate? utm_source=magnews&utm_medium=email&utm_campaign=nuove-arrivate

dove puntualmente il parametro fbclid=123 è stato rimosso.

Magnews e LTP: quali impatti?

Fabien Brouillaud, Chief Product Officer di magnews conferma:

“Al momento, nessun impatto è atteso da LTP per chi utilizza magnews.”

I parametri di tracciamento utilizzati dalla piattaforma sono tanti e vari e non sono in alcun modo oggetto di rimozione automatica da parte di Apple, in questo momento.

Sia in ambito email che in ambito SMS, per le campagne e le automation, i tracciamenti di magnews continueranno a funzionare inalterati, senza alcun impatto sulle statistiche e le performance degli asset di piattaforma. I parametri di tracciamento utilizzati dalla piattaforma sono tanti e vari e non sono in alcun modo oggetto di rimozione automatica da parte di Apple, in questo momento.

LTP e considerazioni sul futuro: i consigli degli esperti

In conclusione, collaborare e utilizzare piattaforme incentrate sulla raccolta, l’ottimizzazione e l’applicazione dei dati dei clienti, rappresenta una priorità senza precedenti. Integrare una Marketing Data Platform nelle tue strategie e valutazioni è ormai imprescindibile.

L’industria delle email continua e continuerà a evolversi e affrontare ostacoli come la Link Tracking Protection è fondamentale per valutare le performance delle tue campagne e prendere decisioni per il tuo business.

In questo contesto dinamico, è imperativo continuare a esplorare le migliori pratiche, a sperimentare approcci innovativi e a mantenere una mentalità aperta davanti ai nuovi scenari.

“L’industria delle email è in continua evoluzione, AMPP e LTP sono due esempi pratici di questo trend che pone sempre più al centro la privacy dei contatti a discapito dei tracciamenti. È fondamentale per i Brand lavorare sul passaggio da aperture e click agli Zero e First-party data, come base sulla quale valutare l’andamento delle proprie azioni e campagne.”

Andrea Zagnoli, Chief Customer Officer di magnews

Mantieniti aggiornato sulle migliori pratiche e abbraccia soluzioni innovative per mantenere la tua strategia di email marketing sempre al passo con i tempi, resta in contatto con magnews: iscriviti alla nostra newsletter

CONDIVIDI L’ARTICOLO

SCOPRI

Altri articoli
popolari.

WhatsApp Marketing: la guida completa 

Il mondo di magnews

WhatsApp Marketing: la guida completa 

Indice Una strategia di marketing che si rispetti non ignora nessun canale: se un tempo i social network erano visti per lo più come momenti di svago, oggi sono dei veri e propri canali di comunicazione tra i brand e le loro community, anche e soprattutto nella loro declinazione di app di messaggistica, con WhatsApp … Continua a leggere

8 MIN. LETTURA

Monitora e ottimizza i workflow grazie all’AI

Il mondo di magnews

Monitora e ottimizza i workflow grazie all’AI

Nelle scorse release di magnews abbiamo sviluppato due nuovi nodi per i workflow, i nodi AI-driven, per trasformare i tuoi flussi di automation, rendendoli più intelligenti ed efficaci...

4 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Workflow con tempi attesa (intelligentemente) ottimizzati con AI Wait

Il mondo di magnews

Workflow con tempi attesa (intelligentemente) ottimizzati con AI Wait

AI Wait: dopo il nodo AI Split, un altro nodo “AI” a tua disposizione per workflow sempre più efficaci. Anche il nodo AI Wait rivoluziona i tuoi workflow, decidendo per te quali sono i tempi di attesa più efficaci e produttivi.

4 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Massimizza il Customer Lifetime Value con la Marketing Automation

Il mondo di magnews

Massimizza il Customer Lifetime Value con la Marketing Automation

La nostra funzionalità di traduzione AI-driven aiuta a garantire che i tuoi sforzi di email marketing siano veramente globali. Ti consente di raggiungere potenziali clienti nelle lingue che conoscono e comprendono meglio, risparmiando il tempo che avresti speso per le traduzioni e riducendo in maniera importante i costi di traduzione.

2 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Traduzione AI-driven per una comunicazione senza barriere linguistiche

Il mondo di magnews

Traduzione AI-driven per una comunicazione senza barriere linguistiche

La nostra funzionalità di traduzione AI-driven aiuta a garantire che i tuoi sforzi di email marketing siano veramente globali. Ti consente di raggiungere potenziali clienti nelle lingue che conoscono e comprendono meglio, risparmiando il tempo che avresti speso per le traduzioni e riducendo in maniera importante i costi di traduzione.

3 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Con AI Split il workflow si auto-ottimizza in modo intelligente verso il percorso più performante

Il mondo di magnews

Con AI Split il workflow si auto-ottimizza in modo intelligente verso il percorso più performante

Scopri come il rivoluzionario Nodo AI Split può trasformare i tuoi flussi di automation, rendendoli più intelligenti e produttivi, indirizzandoli gradualmente verso i percorsi più performanti. Un’AI a tua disposizione per workflow sempre più efficaci.

3 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Diventa Partner!

Creare una relazione tra le aziende e i consumatori che possa generare valore di business per entrambi in una esperienza di successo.

Stiamo creando una community che vogliamo far crescere assieme per costruire una collaborazione sempre più di valore.

Partner Program, la soluzione di magnews che consente di diventare parte di un vero knowledge hub, progettato per favorire la crescita di competenze e business.

  • Ho letto e compreso la Privacy Policy e accetto integralmente i Termini d'Uso.

Raggiungi i tuoi obiettivi di business

Scrivi ad un nostro consulente oppure richiedi una demo gratuitamente!

Richiedi una demo Scrivi ad un consulente

No grazie