AMP for Email: nel futuro dell’email marketing ci sono le email dinamiche

CONDIVIDI L’ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il mondo di magnews - 4 MIN. DI LETTURA

Aggiornato: Novembre 2021
magnews

Digital Marketing Platform

Dal progetto AMP a AMP for Email

L’acronimo significa Accelerated Mobile Pages e si tratta di un progetto lanciato e promosso da Google che parte da un trend ed un’esigenza sempre più marcata ovvero quella di gestire in maniera sempre più performante ed efficiente il traffico fruito da mobile.

La base di partenza: i siti web; l’evoluzione: portare e mutuare la capacità di creare pagine interattive, ingaggianti e veloci da caricare anche al mondo comunicativo e quindi alle email (AMP for email).

Il background del mondo AMP

Facciamo un piccolo passo indietro, per dare qualche informazione di contesto sul tema.

AMP come detto è una tecnologia sviluppata e lanciata da Google nel 2015.

Nasce sull’onda del mobile first che vede lo smartphone come il primo dispositivo per ricerche sul web, e si basa sulla tecnologia AMP HTML che permette di costruire pagine più “leggere”, caricabili quasi istantaneamente, in modo che la fruizione sia immediata anche su reti internet mobile.

Nella pratica, si tratta di pagine web che sono state migliorate e ottimizzate limitandone alcune funzionalità tecniche che ne rendevano pesante e lento il caricamento. L’elemento cloud ha poi fornito un ulteriore boost di performance, grazie alla memorizzazione della cache in cloud (Google infatti mette a disposizione il proprio servizio cache) e in questo senso si può pensare alle pagine AMP come ad una sorta di Instant Articles di Facebook, dove aprendo un link, si rimane sempre all’interno del social stesso.

L’evoluzione? AMP for Email

AMP for email è la naturale evoluzione delle pagine web dinamiche e Google ne ha recentemente rilasciato il progetto su Gmail, sempre attraverso l’impiego di tecnologia open source.

L’idea alla base è quella di dare una spinta alla user experience di uno degli strumenti digitali più utilizzato ogni giorno, le email.

AMP for Email: cos’è e cosa cambia?

Nella pratica si tratta della possibilità di rendere le comunicazioni email uno strumento a tutto tondo di contenuto, call to action, approfondimento e navigazione, dando la possibilità di compiere delle azioni all’interno dell’email stessa senza la necessità di redirect verso landing page esterne alla comunicazione.

Ad esempio, si potrà rispondere ad una survey direttamente dal questionario all’interno dell’email, oppure dare una conferma di partecipazione ad un’iniziativa senza essere dover accedere ad una terza pagina di registrazione, consultare un catalogo e una raccolta di offerte, se non anche rispondere ad un commento di feedback, piuttosto che procedere ad un download di una risorsa semplicemente cliccando sulla CTA inserita nel body. Insomma le potenzialità sono infinite!

Il vantaggio nello spedire comunicazioni dinamiche sta nel fatto che, anche dopo aver effettuato l’invio, il contenuto potrà essere continuamente aggiornato, tenendo l’utente sempre informato sulle variazioni di un’offerta, di un prezzo o della disponibilità di un prodotto.

Quali sono i benefici per un’azienda nell’utilizzare AMP for Email?

In ottica di fruizione di contenuti da smartphone, è chiaro come AMP for email acquista grande valore per le aziende. Oltre a questo, i benefici che i marketer possono trarre sono:

  • Valorizzare la propria email: in un contesto di quasi saturazione delle caselle di posta degli utenti, restare maggiormente impresso nella mente con messaggi interattivi, migliora i risultati di conversione delle email stesse.
  • Inserimento oggetti web: con AMP for email si possono introdurre GIF, caroselli, form compilabili, animazioni di vario genere.
  • Aggiornamento offerte e contenuti: direttamente nell’email vengono aggiornati i contenuti, in linea e in real time con l’aggiornamento del sito web.
  • Miglioramento user experience: migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente attraverso l’impiego di interfacce singole per le call to action è una conditio sine qua non che si traduce in maniera tangibile in maggiori vendite e conseguente riduzione del churn rate.

AMP for email: magnews è pronta​

Con magnews è già possibile utilizzare la tecnologia AMP. Questo ti permette di migliorare le tue campagne di email marketing grazie a comunicazioni dinamiche, navigabili e aggiornate in tempo reale.

Ogni marketer sa come nelle strategie digitali, far compiere uno step in meno vuol dire più probabilità di generare conversioni, e quello che ti proponiamo è proprio questo: poter offrire ai tuoi destinatari un’esperienza evoluta direttamente dalle tue email, evitando passaggi lunghi e ad alto potenziale di dispersione e complessità.

Lo abbiamo già fatto con alcuni nostri clienti, contattaci e scopri subito come attivare le AMP email.

CONDIVIDI L’ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

SCOPRI

Altri articoli
popolari.

Quanto conosci il Dark Mode?

Il mondo di magnews

Quanto conosci il Dark Mode?

Cos'è il dark Mode, come si applica e tutti i trucchi per rendere la tua newsletter leggibile anche nell'oscurità

8 MIN. LETTURA

Jenny Bertelli

Customer Success Manager & Training Manager

Quanto convertono i tuoi workflow?

Roadmap

Quanto convertono i tuoi workflow?

Abbiamo iniziato l'implementazione su Matilda del report dei workflow. Il report contiene rivisitazioni di dati già visibili sulla versione classica e nuovi insight, in particolare puoi scoprire quanto converte il tuo workflow.

1 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Monitora le conversioni anche dal web

Roadmap

Monitora le conversioni anche dal web

Per non perdere informazioni preziose, registriamo anche le conversioni che provengono dai click sui messaggi on site e sulle landing page. Conversioni che probabilmente tu già realizzi, ma di cui non conosci il valore. Da oggi puoi monitorare quindi le conversioni dei tuoi contatti con più precisione e con la provenienza più corretta.

1 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Apple Mail Privacy Protection: la vendetta dei Proxy

Il mondo di magnews

Apple Mail Privacy Protection: la vendetta dei Proxy

In questo articolo, ripercorriamo un po la teoria del tracciamento aperture email, vi raccontiamo cosa sono i PROXY, elemento tecnico fondamentale in queste dinamiche, e vediamo assieme quali sono i principali impatti pratici da tenere in considerazione.

7 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Filtri sui contatti più friendly

Roadmap

Filtri sui contatti più friendly

Abbiamo cambiato l'aspetto dei filtri, in particolare i filtri sulle liste di contatti. I filtri sono strutturati secondo "livelli discendenti", ad albero. Quando si fa un filtro su un campo o un'informazione statistica con molti livelli, è indispensabile ricordare il percorso fatto per raggiungere il filtro. Ora questi li vedi visualizzati subito sopra al filtro finale scelto. 

2 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Una sola app per 2 nuovi canali: WhatsApp e Telegram

Roadmap

Una sola app per 2 nuovi canali: WhatsApp e Telegram

Con il connettore MessengerPeople puoi gestire i canali WhatsApp for business e Telegram. Con la nuova versione dell'app MessengerPeople puoi inviare notifiche e reminder ai tuoi contatti, direttamente dalla piattaforma. Leggi l'articolo completo!

3 MIN. LETTURA

magnews

Digital Marketing Platform

Diventa Partner!

Creare una relazione tra le aziende e i consumatori che possa generare valore di business per entrambi in una esperienza di successo.

Stiamo creando una community che vogliamo far crescere assieme per costruire una collaborazione sempre più di valore.

Partner Program, la soluzione di magnews che consente di diventare parte di un vero knowledge hub, progettato per favorire la crescita di competenze e business.

  • Ho letto e compreso la Privacy Policy e accetto integralmente i Termini d'Uso.

Raggiungi i tuoi obiettivi di business

Scrivi ad un nostro consulente oppure richiedi una demo gratuitamente!

Richiedi una demo Scrivi ad un consulente

No grazie