Chi si nasconde nella vostra mailing list

In questo post, abbiamo introdotto come il ritorno del vostro investimento in email marketing parta da una buona manutenzione della vostra mailing list.

Se utilizzate la piattaforma MagNews, il sistema vi indica quali tipologie di indirizzi possono rivelarsi “non affidabili” e vi chiede se volete disiscriverli o sospenderli, per non rischiare segnalazioni spam o inutili bounce.Vi basterà selezionare il database da pulire e cliccare su Gestione database > Pulizia database nei menu a tendina.

Attenzione: questo sistema non deve essere utilizzato per rendere performante una lista di dubbia provenienza, anzi, vi sconsigliamo caldamente l’acquisto di liste di dubbia provenienza!

Nel post precedente vi abbiamo parlato dei “domini usa e getta” e dei “domini errati“. Vediamo ora quali altri domini dovete valutare, quando “fate le pulizie”.

pulizia database2

Indirizzi “pericolosi” (Es: abuse@, privacy@)
Si tratta di indirizzi email che non hanno come scopo la ricezione di comunicazioni né promozioni. Questi indirizzi email possono inviare segnalazioni spam ed essere causa di blacklisting degli indirizzi IP utilizzati per le spedizioni delle comunicazioni. Spesso questa tipologia di indirizzi è presente in liste acquistate e/o affittate, che possono anche contenere spam trap.
Per evitare segnalazioni, lamentele e inconvenienti, è consigliato disiscrivere tutti questi indirizzi email eventualmente presenti nel proprio database.
NewsGroup (Es: @googlegroups)
Questi indirizzi non fanno mai riferimento a un singolo destinatario, ma a una lista di contatti che ricevono le stesse comunicazioni in merito a specifici argomenti e interessi.
Il rischio che  inviino segnalazioni spam è molto alto.
Domini Obsoleti (Es: @jumpy.com)
Questi domini fanno riferimento a provider che non sono più attivi: i messaggi inviati registreranno bounce (email non consegnate).
Indirizzi email con questi domini si trovano spesso in liste datate, che possono anche contenere indirizzi una volta esistenti che sono poi stati convertiti in spam trap.
Indirizzi Aziendali (Es: info@, sales@)
Questi indirizzi spesso vengono ricevuti da molteplici contatti. Alcuni destinatari possono inviare segnalazioni spam ed essere causa di blacklisting degli indirizzi IP utilizzati per le spedizioni delle comunicazioni. Spesso questa tipologia di indirizzi è presente in liste acquistate e/o affittate, che possono anche contenere spam trap.
È consigliato di prestare molta attenzione al numero di indirizzi di questo tipo, e semmai sospendere solo gli “inattivi”.

Se non utilizzate ancora MagNews, è arrivato il momento di chiedere una demo gratuita. Se fate email marketing, non solo avete bisogno di una piattaforma di questo tipo, ma potete anche contare su un team prodotto che sviluppa costantemente le features che fanno per voi, su un servizio clienti sempre disponibile, e su un team di consulenti ed esperti che possono progettare e realizzare le campagne più complesse.

 

Valentina Santandrea

Communication Specialist | Diennea - MagNews.