Newsletter di Pasqua: i nostri consigli

La Pasqua è un’occasione, come il Natale, per promuovere la tua attività. Anche se la tua azienda non vende uova di pasqua è sempre un modo per poter comunicare con i tuoi clienti.
Approfitta delle vacanze pasquali per promuovere un prodotto speciale del tuo negozio, una deliziosa cena del tuo ristorante, un pacchetto viaggio della tua agenzia di viaggi ect…

Utilizza una creatività particolare per stupire i tuoi clienti con qualcosa fuori dagli schemi.

Crea una Newsletter di Pasqua efficace

  • Layout: puoi scegliere di essere classico utilizzando un’iconografia facilmente riconoscibile (uova, coniglietti) oppure dare sfogo alla creatività facendo gli auguri in modo originale e personalizzato. Se optate per la prima scelta, ricordate anche che la Pasqua è una festa religiosa, quindi non siate troppo iconografici soprattutto se vi rivolgete ad un pubblico vasto e che non conoscete abbastanza.
  • Oggetto: dovrà essere caratterizzato da un’unica parola “Originalità”, poiché in questo periodo dell’anno le email dei tuoi contatti saranno inondate di comunicazioni commerciali. Quindi, non bruciarti questa possibilità utilizzando un oggetto classico (es. Buona Pasqua, Buone Feste ect…), ma cerca di utilizzare un subject accattivante che deve invogliare a cliccare altrimenti la tua email sarà sicuramente destinata ad essere cestinata.
  • Mobile Responsive: non dimenticarti che cresce sempre di più il numero di persone che legge le proprie comunicazioni da smartphone o tablet, quindi cerca di garantire un’esperienza piacevole da chi ti leggerà da mobile perché ogni minimo errore sarà un’occasione persa.

Cosa promuovere nella Newsletter di Pasqua?

Se non hai un nuovo prodotto da lanciare, puoi:

  1. Scegliere dei prodotti che si sposano bene in questo periodo dell’anno, magari offrendo un buono sconto legato alla festività. Nelle tue comunicazioni non limitarti ad offrire semplicemente un prodotto, ma contestualizzalo e adattalo alla stagionalità. Per esempio, se lavori nel settore turistico puoi creare dei pacchetti ad hoc con le migliori mete per fare una gita fuori porta nel week end pasquale.
  2. Fai un’analisi dei prodotti che hanno funzionato nell’anno precedente e proponi una lista con i tuoi prodotti top. Non dimenticarti di rendere il prodotto appetibile con uno sconto o la consegna gratuita.

Personalizza la tua newsletter di Pasqua con la Marketing Automation

Sfrutta questa opportunità di contatto per cercare d’ingaggiare i tuoi utenti inviando una comunicazione altamente personalizzata facendoli sentire al centro dell’attenzione, e cerca di omaggiarli con un regalo che può essere un buono sconto, consegna gratuita, prodotti custom. Così facendo puoi cercare di stimolare l’acquisto di un utente ormai dormiente e risvegliare il suo interesse.

Come fare? Definisci una strategia di Email Marketing Automation e progetta un workflow adatto al tuo scopo. Qui di seguito, ti riportiamo un esempio che può essere un punto di partenza per crearne uno personalizzato per il tuo business.

Il workflow parte 7 giorni prima del giorno di Pasqua in cui l’utente riceverà una comunicazione con un codice promozionale da utilizzare nei sette giorni successivi presso lo store online o fisico della tua azienda.

Se l’utente apre l’email e utilizza il promo code, viene registrata la conversione e di conseguenza l’uscita dal workflow con esito positivo. Se l’utente non interagisce in alcun modo con la prima comunicazione ricevuta, viene inviato un reminder distinto in:

  • Reminder uguale (magari con un subject più accattivante) se il contatto non ha aperto l’email dopo 2 giorni per ricordargli che il promo code scade tra 5 giorni
  • Se dopo 5 giorni l’utente non ha effettuato l’acquisto, il giorno di Pasqua viene inviata un’altra comunicazione con un promo code attivo per altri 7 giorni.

Per approfondire, puoi scaricare le nostre best practice di email marketing e la guida alla Marketing Automation.