Marketing Automation: workflow carrello abbandonato

La scorsa settimana abbiamo visto come creare un workflow per augurare buon compleanno ai vostri iscritti, utilizzando il nuovo modulo di Marketing Automation integrato in piattaforma. Oggi, vedremo insieme come mettere in atto una buona strategia per recuperare il carrello abbandonato del vostro ecommerce. L’obiettivo del workflow che andremo a vedere è quello di far concludere l’acquisto ai clienti che hanno abbandonato prodotti nel carrello.

Marketing Automation-carrello abbandonato

Interagisci con gli utenti che hanno abbandonato il carrello

Una delle problematiche più frequenti nel mondo degli ecommerce, soprattutto per chi opera nel B2C,  è l’elevata percentuale di abbandono dei prodotti nel carrello: ogni carrello abbandonato corrisponde ad un mancato guadagno per il sito di vendita online. Infatti, secondo una ricerca di Baymard, quasi il 68,53% dei carrelli viene abbandonato, questo vuol dire che su 100 potenziali clienti, quasi 69 decidono di abbandonare i prodotti senza effettuare l’acquisto. Perché? I motivi sono molteplici: le spese di spedizione inaspettate e non esplicitate prima dell’acquisto, modalità di pagamento non consone, il form di registrazione con molti campi da compilare.

Cosa possiamo fare per recuperare il carrello abbandonato?

Semplice! Cercate di inserire nelle vostre comunicazioni un link diretto al prodotto abbandonato evitando all’utente le procedure di registrazione, immagini dettagliate del prodotto o un buono sconto come piccolo incentivo economico. Ricordate sempre di mettere in evidenza i contatti del customer care per supportare l’utente durante la fase d’acquisto.

Il modo migliore per inviare comunicazioni personalizzate come quelle del carrello abbandonato è dotarsi di una piattaforma che si integri con il vostro ecommerce e che invii in modo automatico le email. Ed è proprio qui che entra in gioco la Marketing Automation, modulo integrato nella piattaforma MagNews, che vi permette di creare flussi di comunicazione automatici e personalizzati seguendo il cliente in tutte le fasi del suo cicla di vita fino ad indurlo all’acquisto del prodotto.

Marketing Automation: workflow di recupero del carrello abbandonato

Il workflow che andremo a vedere è quello pensato e progettato per il nostro cliente Bellissima.com. Il flusso di comunicazione prevede che l’utente riceva una comunicazione un’ora dopo aver abbandonato il prodotto nel carrello, proponendogli assistenza all’acquisto o informazioni aggiuntive sul prodotto selezionato mettendo in evidenza i contatti (email, chat, numero verde). In questa prima fase non verranno offerte scontistiche particolari.

Carrello abbandonato

Se l’utente non effettua l’acquisto, riceverà ulteriori comunicazioni personalizzate in base al comportamento registrato sulle email precedenti:

  • Nel caso in cui abbia aperto la prima email, riceverà un buono sconto di 5 euro con scadenza di un giorno.
  • Nel caso in cui non abbia aperto nessuna delle email precedenti, riceverà un reminder contenente i prodotti lasciati nel carrello. Questo sarà l’ultimo tentativo prima di concludere il flusso di comunicazione con esito negativo e tentare di mettere in atto un’altra azione.

Marketing Automation: i risultati

Questo workflow ha permesso a Bellissima.com di recuperare, nei primi sei mesi,  il 12% dei carrelli abbandonati, valori che sicuramente continueranno a crescere.

Guarda il video  per vedere come costruire un workflow con il nostro nuovo tool di Marketing Automation e richiedi una demo!

Gabriella Pistillo

Marketing Specialist | Diennea - MagNews.