L’analisi RFM nell’Email Marketing

L’analisi RFM può essere utilizzata per segmentare la mailing list ed inviare newsletter più rilevanti.

L’analisi RFM viene impiegata nel marketing per segmentare la base clienti a seconda del comportamento d’acquisto. Gli obiettivi vanno dallo studio della customer base all’implementazione di politiche commerciali, ma anche l’abbattimento dei costi promozionali. Infatti, tradizionalmente viene impiegata per ottimizzare strategie di direct cartaceo, individuando i clienti che probabilmente risponderanno meglio alla call to action.

ecommerceTale analisi è comunque molto interessante anche in logica di email marketing per ecommerce in quanto, anche se l’email ha costi inferiori rispetto al direct cartaceo, non dovreste trascurare il costo della non rilevanza delle vostre comunicazioni: può portare a disiscrizioni, inficiare la deliverability, e anche danneggiare l’immagine del vostro brand, specie se effettuate invii frequenti. Secondo un recentissima ricerca di Google, “Consumers in the Micro-Moment“, il 69% dei consumatori online ritiene che il tempismo e la rilevanza dei messaggi comunicativi che ricevono dalle aziende, influenzino la loro percezione del brand.

Che cos’è l’RFM Analysis?

L’analisi RFM si basa su tre parametri:

  • Recency : l’ultima volta che l’utente ha acquistato;
  • Frequency: quanto spesso l’utente acquista;
  • Monetary: qual è la spesa media dell’utente nel periodo di monitoraggio.

L’analisi aggregata di questi tre parametri fornisce un indicatore combinato per segmentare la customer base e, di conseguenza, progettare una comunicazione il più rilevante possibile. Verosimilmente, i clienti migliori, quelli che risponderanno meglio alle vostre promo, saranno coloro che hanno punteggi RFM combinati più alti. Potete anche valutare sotto quale soglia non è conveniente, per il vostro business, continuare a spedire o tentare strategie di re-engagement.

Come posso utilizzare questo metodo per segmentare la mia mailing list?

Potete suddividere la lista dei vostri utenti ecommerce (se possedete un’integrazione tra sistemi, per esempio MagNews-Magento o MagNews-Prestashop, potete farlo direttamente su MagNews, creando dei gruppi dinamici) sulla base dei parametri RFM per ottenere gruppi particolari cui inviare comunicazioni personalizzate: per esempio potete riservare privilegi al gruppo con maggiore recenza, maggiore frequenza e maggiore spesa; oppure potete implementare strategie di re-engagement nei confronti degli utenti che per voi hanno valore (per esempio perché hanno un’alta spesa), ma non acquistano da un po’. Potete anche decidere che potrebbe non valere la pena continuare a spedire a coloro che non hanno acquistato di recente, non hanno acquistato di frequente e la cui spesa è stata bassa o trascurabile.

Per altri tips sull’email marketing per ecommerce, vi aspettiamo al webinar di questo pomeriggio! Iscrivetevi subito perché i posti sono disponibili sono quasi terminati.

Valentina Santandrea

Communication Specialist | Diennea - MagNews.