Guida alla Lead Generation: 10 consigli di Email Marketing

Per un’azienda è fondamentale implementare una strategia di lead generation, per aumentare il numero di contatti commerciali interessati a prodotti/servizi offerti dall’azienda stessa. Nel mondo del web marketing, le attività di lead generation vengono svolte utilizzando diversi canali: email marketing, social media, web, advertising etc… E’ importante, quindi, capire l’importanza e le potenzialità di ogni singolo canale in modo da sapere dove concentrare i propri investimenti.

L’intento di questa rubrica è quello di darvi una serie di buoni consigli, 50 per l’esattezza, che vi aiutino a riconoscere delle opportunità in quello che già state facendo, ma soprattutto evitare di perdere occasioni importanti. La collana dal titolo “50 consigli di Lead Generation” sarà suddivisa in 5 uscite periodiche.

lead-generation_email-marketing

Nel post di oggi, che corrisponde alla prima uscita della collana, condivideremo con voi alcune tecniche di Lead Generation che vi aiuteranno a capire come trovare nuovi potenziali clienti tramite attività legate al mondo dell’Email Marketing. Scarica subito la guida completa!

#1 Programma di fidelizzazione

programma di fidelizzazione

E’ possibile promuovere i programmi di fidelizzazione non solo sui social, ma anche con la newsletter considerando che è un ottimo strumento per fidelizzare i vostri utenti nel tempo.  Per esempio, potete programmare degli invii periodici destinati ai vostri iscritti per aggiornali sull’offerta del programma fedeltà.

#2 Follow up post evento

magnews

Dopo un evento, webinar, corso è importante inviare una comunicazione di ringraziamento perché è un modo per allacciare un rapporto diretto con i partecipanti. Per esempio, potete inviare una comunicazione per ricordare ai presenti che la loro partecipazione non è passata inosservata, condividendo con loro le slide della vostra presentazione, il video del webinar, le slide del corso. Con l’occasione, invitateli ad iscriversi alla vostra newsletter per aggiornarli sulle vostre iniziative.

#3 Email transazionali

email transazionali

Gli utenti che completano un ordine online sono spesso entusiasti del loro acquisto e potrebbero aver salvato altri articoli interessanti in wishlist o aggiunto il vostro sito web tra i preferiti. Sfruttate al massimo l’email di conferma inserendo un invito all’iscrizione alla newsletter. In alternativa, potete anche proporre l’iscrizione alla vostra newsletter in un messaggio che – dopo qualche tempo – invierete al cliente per valutare la sua soddisfazione in merito al prodotto/servizio acquistato.

#4 Archivio comunicazioni

Archivio newsletter

Avere un archivio online delle vostre comunicazioni potrebbe essere un incentivo per convincere i visitatori ad iscriversi alla vostra newsletter. In questo modo gli utenti, prima di iscriversi, possono vedere il contenuto delle comunicazioni e capire quali sono le promozioni/offerte esclusive per gli iscritti.

 

#5 Condivisione newsletter

condivisione newsletter

Due pratiche molto diffuse dell’email marketing sono quelle relative all’inserimento di link “Inoltra a un amico” e “Condividi sui social network” nel corpo della comunicazione inviata. Inserire collegamenti ben visibili, che consentono ai destinatari di promuovere la vostra newsletter, è un’attività semplice e veloce. Quando il contenuto è rilevante e offre vantaggi (es. buoni, sconti) per i contatti e i loro amici, potrete ottenere ottimi risultati in termini di condivisioni, brand awareness e nuove iscrizioni alla newsletter.

Mancano altri 5 consigli vero? Scarica subito la prima uscita della nostra guida “50 consigli di Lead Generation“. Cosa aspetti? Inizia a mettere in pratica i nostri consigli! 🙂

lead-generation

Gabriella Pistillo

Marketing Specialist | Diennea - MagNews.