Email Marketing di Pasqua: Strategie ed Esempi pratici

La Pasqua, come altre festività, è un’opportunità per essere vicini ai propri clienti, anche se la tua azienda non vende uova di Pasqua.

Tieniti, quindi, pronto a cavalcare l’onda della festività e corteggiare i tuoi clienti che saranno sicuramente contenti di ricevere attenzioni.

newsletter pasqua

Newsletter di Pasqua: le best practice da seguire

Con la Pasqua arrivano i primi raggi di sole e i tuoi utenti sono di buon umore e propensi ad effettuare i primi acquisti di stagione. Per questo motivo non deluderli! Cerca di rimanere in questo tema di positività e invia una comunicazione adatta al momento.

  • Layout: utilizza colori e motivi luminosi che possano rispecchiare la stagionalità, integrando qualche immagine o illustrazione relativa alla Pasqua (uova, coniglietti o iconografie). Dai sfogo alla tua creatività cercando di comunicare con il tuo pubblico in modo originale e personalizzato.
  • Oggetto: in una parola “originale”! In questo periodo dell’anno, la inbox dei tuoi contatti è invasa da comunicazioni di questo tipo quindi devi distinguerti. Non bruciarti questa possibilità utilizzando un subject comune (es. Buona Pasqua, Buone Feste ect…), ma uno accattivante che debba invogliare l’utente ad aprire la mail evitando di provocare l’effetto contrario.
  • Mobile responsive: non dimenticarti che molti dei tuoi utenti potrebbero leggerti da mobile, quindi cerca di garantire loro un’esperienza piacevole perché ogni minimo errore potrebbe essere un’occasione persa.

Cosa promuovere nella Newsletter di Pasqua?

Sei un brand ed il tuo prodotto non ha nulla a che fare con questa festività? Non hai un prodotto nuovo da lanciare? Non abbatterti! Anche tu puoi sfruttare quest’occasione mettendo in atto strategie differenti che ti permetteranno di raggiungere comunque dei risultati soddisfacenti.

  • Scegli dei prodotti che si sposano bene in questo periodo, magari offrendo un buono sconto a tema pasquale. Per esempio, se lavori in un settore turistico, puoi creare dei pacchetti ad hoc con le migliori con le migliori mete per fare una gita fuoriporta nel weekend pasquale.
  • Proponi una lista con i tuoi “Top product” basandoti su quello che ha funzionato l’anno precedente. Non dimenticarti di rendere il prodotto appetibile con uno sconto o la consegna gratuita.

Personalizza la tua Newsletter di Pasqua con la Marketing Automation

Ingaggia i tuoi utenti inviando una comunicazione personalizzata, facendoli sentire al centro dell’attenzione e cercando di omaggiarli con un regalo (buono sconto, consegna gratuita, prodotti custom). In questo modo puoi stimolare l’acquisto di un utente ormai dormiente e risvegliare il suo interesse.

Come fare?

Definisci una strategia di Email Marketing Automation e progetta un workflow adatto al tuo scopo. Qui di seguito, ti riportiamo un esempio che può essere un punto di partenza per crearne uno adatto al tuo business. Il workflow parte 7 giorni prima del giorno di Pasqua in cui l’utente riceverà una comunicazione con un codice promozionale da utilizzare nei sette giorni successivi presso lo store online o fisico dell’azienda. Se l’utente apre l’email e utilizza il promo code, viene registrata la conversione e di conseguenza l’uscita dal workflow con esito positivo. Se l’utente non interagisce in alcun modo con la prima comunicazione ricevuta, viene inviato un reminder distinto in: – Reminder uguale (magari con un subject più accattivante), se il contatto non ha aperto l’email, per ricordargli che il promo code scade tra 5 giorni –  Dopo 5 giorni se l’utente non ha effettuato l’acquisto, il giorno di Pasqua viene inviata un’altra comunicazione con un promo code attivo per altri 7 giorni.

Vuoi conoscere tutte le best practices per incrementare del 21% le vendite con l’email?

La Pasqua ai tempi dei social

Sfruttare questa festività per aumentare l’engagement e, di conseguenza, traffico al sito, è un’occasione da non lasciarsi scappare. Gli auguri sui social possono sembrare banali, ma riescono a far sentire il tuo pubblico parte di una community con un conseguente aumento della fan base. Il messaggio da comunicare dev’essere chiaro e preciso, senza eccedere troppo, poiché devi cercare di essere sempre in linea con il brand che rappresenti e con ciò che vuole il tuo target. I messaggi più apprezzati sono quelli ironici, ma senza esagerazione perché, ti ricordo, che i contenuti devono essere sempre di qualità:

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Digital Marketing?

gabriella.pistillo

Marketing Assistant.