Email automatiche di conferma e stato dell’ordine

In quest’ultimo periodo abbiamo speso fiumi di parole sull’importanza delle email automatiche, i vantaggi nell’automatizzare questo processo ed i casi di applicazione. Oggi parliamo dei messaggi automatici di conferma e stato dell’ordine, i più importanti per chi possiede un ecommerce.

Email di conferma d’ordine

Questo tipo di email sono attesissime dai clienti, soprattutto la conferma d’ordine, che è una comunicazione che l’utente ha diritto di ricevere ed è in grado di influenzare la soddisfazione del cliente. Infatti, chi acquista per la prima volta si aspetta di ricevere in tempo reale una comunicazione nella propria casella di posta per accettarsi che l’ordine richiesto sia andato a buon fine.

In questa tipologia di email è opportuno inserire:

  • un riepilogo degli acquisti effettuati, possibilmente con delle immagini allegate
  • il totale dell’importo in chiaro ed i tempi di consegna
  • i contatti in caso di ritardi o disservizi
  • link alle aree del sito che promuovono altri prodotti eventualmente correlati a quello già acquistatotracciamento pacco

Email di stato dell’ordine

Questo tipo di comunicazione non deve mai mancare, soprattutto se i tempi di consegna del vostro e-commerce sono molto lunghi. Si, perché se un vostro cliente deve aspettare 20 giorni prima di ricevere a casa il prodotto, in quei giorni sarà ansioso e cercherà in tutti i modi di mettersi in contatto con voi per avere informazioni. Impostate, quindi, delle email automatiche (più o meno ogni 7 giorni) per rassicurare il vostro cliente ed indicargli l’avanzamento dell’ordine.

In alcuni casi, l’email di avanzamento ordine è molto attesa dal cliente e correlata a quella di conferma. Non tutti ne fanno uso, ma se decidete di implementare questo automatismo, calcolate bene le tempistiche…questa email deve assolutamente arrivare prima del pacco. Fate attenzione ai ritardi di invio 🙂

Ovviamente, non dimenticate le best practice di email marketing applicabili anche in questo caso con qualche accorgimento. Indirizzo del mittente deve essere preciso e l’oggetto molto chiaro, che faccia riferimento all’ordine (es. il tuo ordine su mybrand) in modo da permettere una visibilità istantanea nella casella di posta del destinatario.

Una cosa che non deve mancare in questa tipologia di messaggio è una call-to-action ben visibile che mostri la tracciabilità del pacco, oltre all’inserimento dell’ordine effettuato e alle immagini.
Al termine di tutto il ciclo di spedizione del prodotto (dalla conferma alla consegna, passando per l’avanzamento), programmate una email automatica per richiedere il feedback sul prodotto…eh già, questo è molto importante per la vostra reputation in internet.

Per appronfodire, scaricate le nostre “Best practice di Email Marketing per l’Ecommerce”.