A colloquio con il Content Marketing: cos’è, come usarlo e perché un’azienda dovrebbe sceglierlo

Sul Content Marketing sono stati scritti articoli, libri e volumi. Noi abbiamo deciso di presentartelo come se fosse un colloquio di lavoro. Il candidato si chiama Content Marketing e vuole farsi scegliere dalla tua azienda.

Content Marketing: cos’è? Mi presento

Nel 1996, il magnate della Microsoft Bill Gates da Seattle scrisse un articolo che si intitolava “Content is the king” e lo pubblicò sul sito della sua azienda. Da allora, questa definizione mi precede ogni volta che vengo tirato in ballo. La verità è che il sangue blu scorre nelle mie vene solo se le strategie di marketing e comunicazione sono di qualità. Se questa regna sovrana, si riesce a costruire fiducia e credibilità con i clienti attuali e potenziali.
Probabilmente ora ti stai chiedendo perché è necessario che il mio lavoro sia di alto livello. Semplice, perché solo così ti differenzi dai tuoi concorrenti e le persone ti sceglieranno spontaneamente, spinte dalla consapevolezza che puoi soddisfare un loro bisogno. E cosa comporterà questa scelta volontaria? Che le tue vendite aumenteranno.

Perché fare Content Marketing?

Voglio fare un passaggio con te sul motivo per cui dovresti scegliermi e sul perché esigere che il mio lavoro sia di qualità.
Il ciclo d’acquisto nasce da queste fasi:

  • Bisogno. Il tuo potenziale cliente e quello già fidelizzato devono percepire che tu sei la soluzione alla loro necessità.
  • Ricerca. Quando sanno che esistono delle soluzioni, le persone vagliano tutte le ipotesi.
  • Considerazioni. Devi vincere il confronto con gli avversari del tuo mercato. Come riuscirci? Sono qui per questo.
  • Acquisto. Il cliente ti ha scelto perché ha concluso che sei ciò di cui ha bisogno.

Nel web, il pubblico ha la possibilità di essere molto più informato, di disporre di un ventaglio ampio di scelta e di sentirsi partecipe di un’esperienza.

Ecco perché il content marketing di qualità è indispensabile per ogni azienda, perché dire “ma ho un sito web” non basta più da molto tempo.

Il sito web è sicuramente indispensabile come vetrina, ma è soprattutto lo strumento per trasformare i tuoi lettori in contatti da aggiungere alla propria mailing list. Cosa vuol dire?
Che è diventato necessario raccogliere contatti e costruire un rapporto uno a uno. L’email marketing e le newsletter sono le soluzioni più indicate per arrivare a questo obiettivo.
Il Direct Marketing non deve essere solo uno strumento di comunicazione, ma portare lead. In questo caso, il mio lavoro è ottenerne il più possibile.

Se non credi a me, allora prova con questa guida. Scaricala e vedrai quanto sono bravo a fare Lead Generation!

Content Marketing e SEO

Se prima la variabile principale di acquisto era costituita dal prezzo, ora la scelta del cliente si può spostare sulla base del rapporto di fiducia con l’azienda, che deriva dalla qualità e accuratezza delle informazioni ricevute per un determinato prodotto o servizio.

(Fonte: Seo e Content – Salvatore Russo/Ale Agostini ed. Hoepli)

 

Questo passaggio del libro “Seo e Content” è un bel trampolino per tuffarsi nell’importanza della Seo.
Il rapporto di fiducia che si viene a creare tra il pubblico e l’azienda scatta nel momento in cui si intercettano le esigenze degli utenti. Farsi trovare sui motori di ricerca richiede una strategia Seo che abbinata alle mie capacità può portare a risultati tangibili. Attenzione però, fare Seo non vuol dire solo creare contenuti e sperare che l’utente ti scovi. Vuol dire arrivare a essere scelti grazie a un’analisi approfondita e sfruttare i tool disponibili.

Devi sapere che gli algoritmi di Google rilevano i contenuti che sono davvero interessanti per gli utenti. Quindi la Seo va resa accattivante e supportata a dovere sia dalla grafica che dalla UX. Secondo il Content Marketing Institute, il 76% delle aziende afferma di valutare più la qualità rispetto alla quantità. Come si può immaginare, la qualità richiede tempo, impegno e un’attenzione particolare ad alcune leve come:

  • Contesto. Soddisfare ciò che l’utente cerca con pagine di atterraggio snelle e navigabili facilmente. I buoni contenuti vengono premiati dalla SERP e con click-through alti.
  • Varietà. Non limitarti solo al compitino testuale, ma inserisci anche link multimediali, infografiche, risorse condivisibili.
  • Mobile. Gli smartphone vengono utilizzati soprattutto per contenuti con i video rapidi e le grafiche accattivanti. È giusto che siano performanti e che tu li tenga in considerazione, ma occhio. Non sostituiscono un sito web ottimizzato per i dispositivi mobile.
  • Social. Attualmente, i social ricoprono l’83% di una strategia content. Il motivo è che generano link di continuo e un passaparola infinito. È impensabile lasciarli fuori se vuoi scalare le vette di Google.

Il mio lavoro per la Seo è un servizio fatto per le persone, per arrivare alle loro vere esigenze. Fatto con qualità diventa il tuo successo nella SERP di Google.

Perché scegliermi?

È una domanda più che legittima. Perché un’azienda dovrebbe investire tempo e risorse nel content marketing di qualità? Semplice, per vendere. Tuttavia, prima di arrivare all’obiettivo finale, occorre stabilire degli obiettivi intermedi.
Ad esempio, sei interessato a ottenere contatti utili? Una strategia di Lead Generation potrebbe fare al caso tuo, le più utilizzate ultimamente sono i Concorsi e gli Instant Win.

Quando parlo di Concorsi, non posso non citare “DHL Connection”. Un progetto di Engagement e riattivazione utenti B2B. Scopri i risultati.

Vuoi essere trovato sui motori di ricerca? Ti vengo in soccorso con le logiche SEO e l’ottimizzazione delle pagine.
Hai bisogno di alimentare il tuo database con delle comunicazioni periodiche? Scegli l’email marketing.
Questi sono solo alcuni esempi che vengono definiti meta-obiettivi, tutte quelle attività di content che sono importanti per aumentare la propria brand awareness, consolidare la fiducia del cliente, acquisire nuovi contatti e far crescere le vendite.

Canali di Content Marketing

Dagli obiettivi si passa ai canali. Dove riesco a esprimermi meglio sul web?

  • I Social Network sono diventati i principali strumenti in cui creare lead, intercettare nuovi utenti, capire le loro abitudini di consumo e gli interessi. Esserci è una necessità, farlo con una strategia giusta è un dovere;
  • I blog sono un ottimo ponte per il tuo sito. Qui puoi informare, portare traffico sulla tua piattaforma e fidelizzare;
  • Il proprio sito web, ovviamente;
  • Le piattaforme come Youtube e Vimeo;
  • Motori di ricerca;
  • Il proprio eCommerce.

E perché non il canale SMS? Sicuramente più breve, rapido ed immediato, ma serve anche molta creatività nel copy. Come farlo? 

Negli ultimi anni, l’appetibilità dell’online è cresciuta sensibilmente anche per merito della misurabilità del lavoro. Il web porta numeri tangibili immediati, decisamente utili per capire se la strada che si sta percorrendo è corretta oppure no.

KPI e Risultati

Parliamo dei KPI (Key Performance Indicator), gli indicatori strategici che permettono di misurare la bontà di un progetto legato a un determinato obiettivo. I KPI vanno definiti subito dopo gli obiettivi e devono essere scelti per un lungo periodo, così da poterli confrontare lungo il percorso.
Ma quali sono i KPI da considerare per quanto riguarda il Content Marketing:

  • Link in ingresso per attirare l’attenzione di webmaster e blogger importanti;
  • Lead generati dalle Newsletter;
  • Il traffico sul sito web aziendale;
  • Nuove visite sul sito web aziendale;
  • Il tempo medio delle visite;
  • Il tempo di abbandono del sito;
  • Le conversioni generate dagli inviti all’azione (CTA);
  • Articoli più letti del blog;
  • Le condivisioni sulle tue pagine social media.

Se vuoi sapere:

  • come lavoro;
  • quali sono le mie strategie, Pull e Push;
  • come ho sbaragliato la concorrenza;
  • il progetto in atto per DHL Express;
  • l’idea per il “Concorso Quizzolo”;
  • come misurare il mio ROI;

allora, iscriviti alla Newsletter per non perderti il resto del mio curriculum.

Aldo Di Cristofaro

Copywriter | Diennea - MagNews.