3 idee per newsletter estive

Se siete in ufficio a progettare le vostre newsletter estive, rallegratevi perché potrebbe andare peggio: potreste essere là fuori.

summer newsletter

Esempio newsletter estiva Standard Hotels

Oggi vi daremo qualche consiglio che potrete considerare senza allontanarvi troppo dal condizionatore.
Il primo è questo: il fatto che stia cominciando un certo esodo dai luoghi di lavoro non significa che le persone non leggeranno le vostre email. Certo, se siete un b2b, forse non è il momento adatto per lanciare il vostro prodotto più innovativo. Ma come ben sapete e come potrete verificare controllando le vostre statistiche su MagNews, sono moltissimi a leggervi da smartphone o da tablet, da sotto l’ombrellone o semplicemente dal divano di casa, incollati come voi al ventilatore. Dunque non fermate gli invii.
La buona notizia è che se avete automatizzato il vostro piano di comunicazioni, sarà MagNews a lavorare per voi, accompagnando clienti e lead con tutte le comunicazioni schedulate, transazionali ecommerce, i reminder, gli auguri di compleanno che avete pianificato.

Ecco ora tre veloci spunti se siete in blocco creativo estivo.
1) Entrate nel mood
Per quanto vogliate far emergere la vostra personalità, essere in linea con il mood generale vi farà empatizzare con il vostro pubblico. A settembre siate proattivi, a dicembre rispolverate le favole. In estate colore e allegria sono dovuti. Ricordate di catturare l’attenzione sin dall’oggetto della newsletter, e che il vostro pubblico ha attitudini diverse dal solito, qualora sia in ferie. Attenzione anche al meteo. Vi sembrerà banale, ma se fate un giro su uno dei principali social network vi accorgerete di quanto le persone si sentano intimamente coinvolte dal tema del caldo d’estate e del freddo d’inverno. Eh già.
2) Chi è il vostro pubblico specifico?
Siete sicuri che siano tutti in ferie? E se nella vostra mailing list fossero sovra-rappresentati i lavoratori stagionali e le altre persone che non vanno in vacanza ad agosto? Controllate i report dell’attività dell’estate scorsa e solo allora valutate che cosa aspettarvi.
3) E naturalmente…siate responsive
Speriamo che vi siate già posti il problema di essere mobile responsive :).
E tuttavia, in questo periodo prestate ancora maggiore attenzione a questo tema. Cercate di garantire un’esperienza piacevole a chi vi leggerà lontano dal desktop, perché ogni errore sarà un’occasione persa. Per esperienza piacevole non intendiamo lunghe sessioni di scroll orizzontale e verticale, call to action a misura di dito di neonato prematuro, immagini così inutili e pesanti da far gridare di dolore il wifi dello stabilimento balneare. Se utilizzate i template MagNews, no panic: sono già ottimizzati.

subject estivi

Valentina Santandrea

Communication Specialist | Diennea - MagNews.